• Home
  • Una vittoria di riferimento per i “Big Three” dei Lakers

Una vittoria di riferimento per i “Big Three” dei Lakers

0 comments

“È il basket dei Lakers”. Questa è l’espressione usata da Antonio Davis per qualificare questa azione dove Russel Westbrook si lancia su una palla in coda, per poi servire LeBron James che manda Davis alla schiacciata. È un’azione simbolo della prestazione dei Big Three dei Lakers, che raccoglie 87 punti, 25 rimbalzi e 26 assist!

“Sento che stasera è la partita più complementare e migliore che noi tre abbiamo giocato insieme su entrambi i lati del campo”, crede a LeBron sulla sua linea con Davis e Westbrook. “Eravamo tutti e tre sullo stesso ritmo. Tutti sentivamo di aver avuto un impatto sul gioco durante tutta la partita. »

autore diuna prestazione mostruosa (valutazione 51!), Davis ha un pensiero per il suo allenatore, tornato per la prima volta a Milwaukee. Nonostante un inizio di stagione fallito (2 vittorie, 10 sconfitte), Darvin Ham ei suoi giocatori si sono sempre rialzati e sono stati premiati.

“Senza averlo detto prima della partita, volevamo vincerla per lui” dice Davis. “Poiché veniamo qui solo una volta all’anno, volevamo ottenere questa vittoria per lui ed è bello. Quello che voglio dire è che è bello quando il tuo allenatore fa di tutto per mettere i giocatori nella migliore condizione possibile, ed è un modo per ricambiare il favore. »

La partita quasi perfetta: 32 passaggi per 4 palle perse

Per Davis, è stato uno “sforzo collettivo”. “Abbiamo giocato 48 minuti interi, resistendo a loro, prendendo colpi, ma abbiamo resistito alla loro serie”.

Per Ham, difficile essere più soddisfatti visto che i suoi giocatori hanno vinto a Milwaukee, roccaforte della Nba, ma hanno messo la strada. Di solito così maldestri, finiscono 11 su 26 da 3 punti. Hanno vinto la battaglia di rimbalzo e sappiamo quanto sia complicato contro Milwaukee. Il tutto per un raro rapporto di assist: 32 assist per 4 proiettili vaganti. Se di solito criticato, Westbrook offre 11 passaggi per nessuna palla persa!

“Vogliamo che sia perfetto, e l’eccellenza è avvicinarsi al 100%” conclude l’allenatore dei Lakers. “Ma ci sarà sempre un piccolo imprevisto o qualcosa che ti impedisce di raggiungere la perfezione. Ma mi accontenterò dell’eccellenza tutti i giorni della settimana, anche due volte la domenica. »

Prossimo avversario dei Lakers, i Wizards a sfidare Kristaps Porzingis.

Colpi Rimbalza
Giocatori MJ min Colpi 3pt LF Spento def Fino a quando Pd B p Int Ct Fte Pt
Antonio Davis 18 34.2 56.9 23.8 82,0 3.5 9.2 12.7 2.6 2.1 1.5 2.3 3.0 26.3
Lebron James 14 35.3 46.8 32.4 72.1 1.5 7.1 8.6 6.3 3.6 1.1 0.7 1.9 25.8
Lonnie Walker 17 31.5 47.7 36.3 84.4 0.4 1.9 2.4 1.9 1.2 0.9 0.4 1.8 16.6
Russel Westbrook 19 28.0 39.9 31.7 70.7 1.0 4.2 5.2 7.2 3.6 1.1 0.4 2.4 15.0
Austin Reaves 20 28.8 54.0 39.7 90.9 0.8 2.6 3.3 2.1 1.1 0,5 0.4 1.5 10.9
Tommaso Bryant 6 14.6 74.2 25.0 64.3 1.0 4.0 5.0 0.8 0.3 0.0 0.8 1.7 9.3
Dennis Schròder 7 25.3 39.6 33.3 88,9 0.1 1.6 1.7 3.6 1.0 0.6 0.0 1.9 8.4
Troy Brown, Jr. 17 26.2 43.7 32.7 100,0 1.0 3.9 4.9 1.0 1.0 0.7 0.1 1.8 7.8
Kendrick Nunn 18 13.9 36.4 29.1 88,9 0.1 1.3 1.4 1.3 1.3 0.1 0.1 0.8 5.8
Caro Gabriele 18 13.8 61.3 27.3 81.8 1.1 2.5 3.6 0.7 0.7 0.6 0,5 1.8 5.4
Patrick Beverly 15 27.0 26.8 23.4 82.4 0.6 3.3 3.9 2.7 0.9 0.9 0,5 3.1 4.2
Matteo Ryan 12 10.8 30.6 37.1 80,0 0.2 1.0 1.2 0.3 0.3 0.2 0.0 1.2 3.9
Max Christie 10 11.2 39.1 43.8 75,0 0.1 2.1 2.2 0,5 0.2 0.3 0.0 0,5 2.8
Damiano Jones 11 7.4 47.6 0.0 70.0 0.8 1.5 2.4 0.3 0,5 0.1 0,5 0.9 2.5
Juan Toscano-anderson 12 10.5 40.0 18.2 80,0 0.1 1.8 1.8 0,5 0.7 0.3 0.3 1.4 2.2
Scotty Pippen Jr. 2 4.2 0.0 0.0 75,0 0,5 0,5 1.0 0.0 0,5 0.0 0.0 1.0 1.5
Cole Swider 1 1.9 0.0 0.0 0.0 0.0 1.0 1.0 1.0 0.0 0.0 0.0 0.0 0.0

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}