Urios ringrazia per UBB, diventa più chiaro per Bru

L’allenatore del Bordeaux-Bègles Christophe Urios sarà licenziato con effetto immediato. Il suo presidente Laurent Marti lo ha ufficialmente estromesso. Yannick Bru, attualmente consulente degli Sharks, è in trattative avanzate con UBB dalla scorsa settimana, per un arrivo nella prossima stagione.

La rivoluzione interna iniziò all’Union Bordeaux-Bègles. Il club girondino, che occupa solo l’11esimo posto in classifica dopo le prime dieci giornate di Top 14 e in particolare la batosta subita a Pau (33-7) due settimane fa, ha di fatto lanciato le grandi manovre. Con, come spesso, una miccia trovata: il capo allenatore.

Internamente, la situazione di Christophe Urios ha fatto parlare molto a Bordeaux per molte settimane. I suoi rapporti con il suo presidente Laurent Marti si sono fatti più freddi, così come con parte dello spogliatoio. Alcuni elementi a fine contratto attendevano addirittura di conoscere il suo destino prima di dare una risposta sul proprio futuro.

Tensioni con alcuni dirigenti

Il tecnico, che si è comunque riarruolato un anno fa, è sotto contratto fino al 2025. “Christophe è un uomo essenziale nel nostro progetto di club, ha dichiarato Marti il ​​20 dicembre 2021. Abbiamo obiettivi molto ambiziosi. Per raggiungerli, l’ente UBB deve circondarsi delle persone migliori.” E così di Urios, l’uomo che ha portato Castres al Bouclier de Brennus nel 2018.

Da allora la situazione è cambiata. UBB ha vissuto una fine di stagione molto turbolenta, con tensioni tra Urios e alcuni dei suoi dirigenti, prima che Cameron Woki si unisse al Racing 92 un anno prima della scadenza del suo contratto. Il nome dell’apertore internazionale Matthieu Jalibert, da parte sua, è circolato in diverse altre squadre nelle ultime settimane, mentre è legato fino al 2025, per via dei suoi desideri altrove.

Discussioni avanzate con Bru, una soluzione interna fino a fine stagione?

Urios è rimasto al comando quest’estate. “Ho tanti argomenti da affrontare in questa offseason, ha lanciato a Nizza dopo la semifinale persa contro il Montpellier il 19 giugno. Il resto per me? Sì, è Bordeaux. Perché vuoi che me ne vada? Resterò a Bordeaux, almeno l’anno prossimo.” Con un piccolo occhiolino e un grande sorriso per calmare le voci. Solo momentaneamente.

Dietro le quinte, l’uomo forte dello staff era sempre più al centro dell’attenzione. Laurent Marti si è posto molte domande prima di passare all’offensiva. Ha parlato prima con allenatori e procuratori, con un target prioritario ben individuato: Yannick Bru.

Nei giorni scorsi si sono intensificate le discussioni con l’ex capo degli attaccanti del XV di Francia e allenatore del Bayonne, che ha lasciato a luglio. L’attuale consulente degli Sharks, dove è tornato dopo aver partecipato a Francia-Sud Africa questo fine settimana a Marsiglia, ha espresso il suo interesse ai dirigenti dell’UBB, ma per la fine della stagione. I negoziati sono in corso e la volontà di lavorare insieme è comune.

La soluzione interna a breve termine preferita

Allo stesso tempo, Marti ha incontrato Urios all’inizio di questa settimana. I due uomini non si erano ancora visti dall’articolo di Sud Ovest la scorsa settimana riferendosi alle tensioni tra di loro. Secondo le informazioni di RMC Sport, lo sfratto di Urios è ora registrato e con effetto immediato. Per un vero colpo di fulmine all’UBB.

Laurent Marti lo ha deciso e lo ha annunciato al suo tecnico nelle scorse ore. Questa separazione molto anticipata avrà necessariamente un costo elevato poiché il club dovrà pagargli i due anni e mezzo del contratto residuo. A breve termine, il semifinalista della scorsa stagione dovrebbe installare una soluzione interna che dovrebbe durare fino alla fine della stagione, possibilmente con delega a Julien Laïrle, capo degli attaccanti e della difesa.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *