Vendita esclusa OM – “Non dovremmo aspettare troppo a lungo” dice un ex negoziatore nel file (ITV Video)

“Fabrice”, ex negoziatore del caso, ci concede un’intervista esclusiva sul processo della potenziale vendita dell’Olympique de Marseille.

Abbiamo negoziato per molti mesi con “Fabrice” affinché ci concedesse un’intervista sulla vendita di OM. È stato per molto tempo un attore a pieno titolo nelle trattative. Se non vuole divulgare informazioni precise sull’identità dei futuri acquirenti dell’Olympique de Marseille, ci fornisce il suo punto di vista, ricco di spiegazioni che metteranno sicuramente in luce alcuni interrogativi che questo fascicolo lascia irrisolti. Una mise en abyme necessaria e affascinante.

News365: Presentati in poche parole

“Fabrice”: sono francese, ho quarant’anni, chiamatemi Fabrice. Ho studiato alla Harvard Business School e poi sono entrata a far parte di prestigiose aziende come Deloitte, Kearney, KPMG. Oggi sono partner di un fondo negli Stati Uniti.

In Francia nessun club è mai stato rilevato per più di 100 milioni di euro.

News365: Perché parli oggi?

“Fabrice”: Beh… il primo motivo è che questa storia di OM Sale si sta trascinando e siccome ho avuto una certa visibilità in questo file per un certo periodo, molti addetti ai lavori mi hanno contattato ogni giorno. Non ho assolutamente tempo per rispondere e, fino ad oggi, soprattutto non potevo!

La seconda cosa che mi spinge a risponderti è che credo sinceramente che stiamo arrivando alla fine del processo. OM dovrebbe presto passare di mano, ma attenzione, non farò nomi durante questa intervista.

News365: Cosa è cambiato oggi?

“Fabrice”: è semplice, la zavorra sciolta di Frank McCourt. Fino ad ora, stava facendo la guardia, ha lottato per riuscire a negoziare gli importi che sperava. Ma oggi ha fretta da tutte le parti. Che si tratti del municipio di Marsiglia, delle autorità del calcio francese, di personalità politiche ai massimi livelli dello Stato, sappiamo che il Presidente ama il calcio e ama OM, potenziali acquirenti, intermediari, banche e, soprattutto, ha il pressione dei tifosi.

Egli stesso ha utilizzato importanti reti politiche negli Stati Uniti per cercare di temporeggiare le pressioni ricevute in Francia. Questo lo ha aiutato molto nelle trattative, tra l’altro.


> Leggi anche

Il PIF saudita punta a oltre 1 trilione di dollari di asset in gestione entro la fine del 2025: Al-Rumayyan


Ma possiamo già vedere che con l’arrivo ufficializzato dall’OM del futuro sponsor del club CMA CGM, che secondo me ha sempre fatto parte della tavola rotonda dei potenziali acquirenti, si sta arrivando alla fine del percorso.

McCourt ha sempre lasciato che le parti operative del club operassero con ampio margine di manovra.
McCourt ha sempre lasciato che le parti operative del club operassero con ampio margine di manovra.

News365: Precisamente… Quali sono le somme attese da McCourt per formalizzare la cessione del club?

“Fabrice”: Avendo lavorato a stretto contatto con lui, posso già dire diverse cose su Frank McCourt. La prima è che ha sempre lasciato operare le parti operative del club con molto margine di manovra.

Quando ha acquisito il club, sapeva già che lo avrebbe venduto qualche anno dopo, e tutto era pronto per farlo. È un uomo d’affari straordinariamente intelligente e strategico. Il suo unico problema è che il suo club è in Francia. E in Francia nessun club è mai stato rilevato per più di 100 milioni di euro. Siamo lontani dai livelli di cessione del Chelsea.


> Leggi anche

Liverpool in vendita – Chi potrebbe comprare il club e per quanto?


Frank ha molte ambizioni e negli ultimi mesi abbiamo sentito richieste che sfiorano il miliardo di euro. Si presume che i futuri acquirenti del club acquisteranno il Vélodrome. Quindi include lo stadio nella vendita, anche se ha solo un contratto di gestione dello stadio. Vedremo se gli acquirenti sono pronti a dargli quello che sta chiedendo.

Quando vede che #VenteOM o #RonaldOM sono tra i migliori al mondo di tweet, si frega le mani e non esita a farlo sapere ai potenziali acquirenti.

News365: Per due anni abbiamo sentito parlare molto della vendita di OM. Cosa successe veramente?

“Fabrice”: Non posso tornare indietro su tutto quello che è stato detto e scritto, ma quello che posso dire è che ci sono pochissime persone che si avvicinano alla verità. Ci sono state molte voci alimentate dal desiderio feroce dei tifosi dell’OM di vedere proprietari ambiziosi e facoltosi prendere in mano il club, questa è una certezza, come abbiamo visto in questi mesi.

È pazzesco quello che è successo in giro per il club. Troll account su Twitter, addetti ai lavori, fake news da tutte le parti. Inoltre, penso che abbia funzionato a favore di McCourt nei suoi negoziati. Quando vede che #VenteOM o #RonaldOM sono nei migliori tweet del mondo, si frega le mani e non esita a farlo sapere ai potenziali acquirenti, mostrando il potenziale del fervore marsigliese.

In quanto tale, penso che l’OM sia uno dei 3/4 dei club più grandi del mondo in termini di passione e influenza dei media. Questa vendita ha fatto il giro del mondo, Brasile, Francia, tutto il Medio Oriente ovviamente, Gran Bretagna, Spagna, ne parlano tutti… ci sono articoli sull’argomento in quasi tutte le lingue. È incredibile quello che sta succedendo intorno a VenteOM. Inevitabilmente, questo ha attirato anche molti potenziali investitori.

La domanda è… Abbiamo spinto questi due giornalisti a rilasciare la notizia per cambiare le discussioni?

News365: Come ha vissuto l’annuncio della vendita da parte di due giornalisti il ​​5 febbraio 2021?

“Fabrice”: Ottima domanda… Se hanno comunicato lo stesso giorno sulle stesse informazioni, con grande dettaglio, direi che sono rimasto piuttosto sorpreso dalla qualità delle loro informazioni. A quanto pare il giornalista di Canal, Matthias Manteghetti, e Thibaud Vezirian non si conoscevano prima di parlarne, ma avevano ottime informazioni.


> Leggi anche

Arabia Saudita e PIF vogliono investire in azioni di BeIn Media


Penso che tutta la Francia abbia visto che Canal Plus ha annunciato un programma speciale per la stessa serata. Problema che alla fine non si è verificato! Come mai ? Quali sono le ragioni… la storia può dirlo. Per quanto mi riguarda, la trattativa non si era conclusa. Detto questo, non eravamo lontani dall’arrivare in quel momento.

L'intera Francia ha visto che Canal Plus ha annunciato un programma speciale per la stessa serata.  Problema che alla fine non si è verificato!  Come mai ?
L’intera Francia ha visto che Canal Plus ha annunciato un programma speciale per la stessa serata. Problema che alla fine non si è verificato! Come mai ?

La domanda è… Abbiamo spinto questi due giornalisti a rilasciare la notizia per cambiare le discussioni.

News365: Chi potrebbe averli spinti?

“Fabrice”: Potrebbe provenire da qualsiasi luogo, da qualsiasi campo. Da McCourt o acquirenti. Potrebbe anche provenire dal Qatar. Ricorda in quale posizione diplomatica si trovava il Qatar in quel momento. Sotto blocco. Ma non ho prove da fornire e non so da dove possa venire. Ma queste cose accadono ogni giorno nel mondo degli affari o della diplomazia. Tutto questo ovviamente avviene in modo indiretto.

La vendita di questo club è tutt’altro che simile a quella praticata altrove. È davvero tipicamente marsigliese. Potrebbe essere sempre più vicino a quello che è successo al Newcastle

News365: Perché il club non ha ancora ufficializzato la vendita?

“Fabrice”: Semplicemente a causa delle sovrapposizioni politiche. Da Stati Uniti, Francia, Medio Oriente, Qatar. È un file più che complesso. Quando ha fatto due passi avanti, il file è tornato indietro di tre passi, quindi è continuato così. C’era tuttavia una pressione diplomatica estremamente forte, a volte anche su richiesta di McCourt, non dobbiamo mentire a noi stessi!


> Leggi anche

Saldi OM esclusi – Frank McCourt ha una nuova offerta sul tavolo


Il 5 febbraio vi posso assicurare che le teste rotolavano ovunque. E questo ha avuto molte, molte, molte conseguenze immediate. Questo è un caso che è stato sempre sulle montagne russe. La vendita di questo club è tutt’altro che simile a quella praticata altrove. È davvero tipicamente marsigliese. Potrebbe essere vicino a quello che è successo a Newcastle.

News365: Parli di Newcastle, i futuri acquirenti sono sauditi?

“Fabrice”: Come vi ho detto, e ve lo ripeto, non comunicherò sull’argomento, è impossibile, e capirete la mia decisione.

Per me, McCourt ei suoi consiglieri hanno già fatto le loro scelte

News365: Abbiamo intervistato un capitano d’industria la cui offerta di acquisizione è stata rifiutata da McCourt. Ci ha detto che il club ha almeno 4 offerte serie e concrete…

“Fabrice”: Posso dirvi che Frank McCourt ha ricevuto decine di offerte di buyout dal 2018. A Lione, durante la finale di Europa League, c’era brava gente al Groupama Stadium, e d’altrove ne abbiamo viste alcune in TV, credete me.

Durante la finale di Europa League, Frank McCourt ha posato con la capolista dell'Atletico e con il JM Aulas, ma quella sera c'erano anche potenziali acquirenti al Groupama Stadium
Durante la finale di Europa League, Frank McCourt ha posato con la capolista dell’Atletico e con il JM Aulas, ma quella sera c’erano anche potenziali acquirenti al Groupama Stadium

E, a partire da ora, McCourt ha 4 o 5 grandi affari in mano. L’OM è un club che attrae molto, ovviamente, per la passione che il club trasmette, per la sua città, centro europeo, per la sua geografia, per la sua storia, quindi mi sembra abbastanza ovvio che abbia così tante offerte nel mani. Ma per me, McCourt ei suoi consulenti hanno già fatto le loro scelte e, credo, dovrebbero comunicarlo molto presto. E questo mi riporta al CMA CGM, è un’indicazione più che ovvia della direzione che prenderà.


> Leggi anche

Vendita esclusa OM – “McCourt è pronto a vendere” afferma un potenziale acquirente rifiutato dall’americano


News365: Qual è il programma secondo te?

“Fabrice”: Dipenderà soprattutto dalla volontà degli acquirenti. Oggi tutti i pianeti sono allineati… via libera politica, accordo di principio sui contratti, Mondiali in vista. Non dovremmo aspettare troppo a lungo… normalmente.

Macron ha molto da dare – o meno – il suo consenso sull’identità dei futuri proprietari di OM

News365: Si torna spesso agli aspetti politici. Ci puoi dire perché?

“Fabrice”: il calcio ha assunto una dimensione importante nella sfera dei media. Un “bene” importante per l’immagine dei Paesi. Se paesi come il Qatar stanno investendo nel soft power, perché la Francia non dovrebbe essere coinvolta nella decisione di vendere un club prestigioso come l’OM? Inoltre, parlando della rivale, sappiamo che la presidenza dell’epoca era coinvolta nella cessione del PSG con il Qatar. Questo è il motivo per cui Macron ha molto da dare – o meno – il suo accordo sull’identità del futuro proprietario/i di OM.

È in gioco lo sviluppo del settore calcistico in Francia, ma anche l’influenza della Francia nel mondo.


> Leggi anche

“Una vendita è sicuramente considerata da McCourt”, afferma PatMS4 nella sua intervista per News365


Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *