VERO O FALSO. Mondiali 2022: la folle voce di corruzione che circonda la partita Qatar-Ecuador

l’essenziale
Da mercoledì sera sui social si è accesa una voce pazzesca: il Qatar avrebbe cercato di corrompere i giocatori ecuadoriani per vincere la partita inaugurale del Mondiale. Questa informazione rilasciata da un certo Amjad Taha non è stata confermata da nessuno ed è stata persino messa in discussione da uno specialista.

Mentre il Mondiale in Qatar è al centro di tante polemiche – sulla questione dei diritti umani, dell’ambiente, del reclutamento dei tifosi… – un tweet ne ha creato uno nuovo mercoledì sera, a pochi giorni dall’inizio del campionato Coppa del Mondo.

Leggi anche:
Mondiali 2022: pernottamenti in hotel, biglietti per le partite… In che modo il Qatar ha reclutato i tifosi?

“Il Qatar ha corrotto otto giocatori ecuadoriani per un importo di 7,4 milioni di dollari per perdere la prima partita (1-0, con un gol nel 2° tempo). Cinque addetti ai lavori del Qatar e dell’Ecuador lo hanno confermato. Speriamo che sia sbagliato e che la condivisione di queste informazioni influenzi il risultato. Il mondo dovrebbe opporsi alla corruzione della FIFA”, ha scritto Amjad Taha su Twitter.

Esclusivo: il Qatar ha corrotto otto giocatori ecuadoriani $ 7,4 milioni per perdere il primo tempo (1-0 \u26bd\ufe0f 2nd half). Cinque del Qatar e #Ecadour gli addetti ai lavori lo hanno confermato. Speriamo sia falso. Speriamo che la condivisione di questo possa influenzare il risultato. Il mondo dovrebbe opporsi alla corruzione della FIFA.@MailSport #Mondiali2022

– Amjad Taha Amjad Taha (@amjadt25) 17 novembre 2022

Quest’ultimo si presenta come “esperto di affari politici strategici” e come “responsabile regionale del British Centre for Studies and Research on the Middle East”. Il suo account Twitter è certificato e ha oltre 438.000 follower.

“Un account di disinformazione”

Informazioni che non sono state confermate da nessun altro giornalista e che quindi sono da prendere con le pinze. Tanto più che il britannico Marc Owen Jones, professore all’Università Hamad bin Khalifa, in Qatar, e specialista nella regione, contesta questa accusa. In primo luogo, ha rivelato che Amjad Taha era noto per la disinformazione, definendo il suo account Twitter un “account di disinformazione”.

Solo un avvertimento se qualcuno vede una storia sul Qatar che corrompe l’Ecuador 7,4 milioni per perdere la partita di apertura – è iniziata qui da un noto account di disinformazione che in qualche modo è anche la fonte principale della storia @amjadt25 . Tuttavia ha già migliaia di RT pic.twitter.com/2EjjvqEbBV

— Marc Owen Jones (@marcowenjones) 17 novembre 2022

Poi in un lungo testo su Twitter con diversi post, ha voluto dimostrare che questa accusa era falsa. Dopo aver mostrato la viralità del tweet sui social network e interrogato i media che hanno ripreso queste informazioni con Amjad Taha come unica fonte, ha poi spiegato che “i robot hanno promosso il Tweet originale di Amjad”, indica utilizzando un grafico.

8/ Giusto per confermare, ci sono bot e sockpuppet che promuovono il Tweet originale di Amjad. Il grafico della serie temporale sottostante, colorato in base all’applicazione, mostra un picco improvviso negli account che twittano da Web Client. Un esame più attento dei tweet mostra che si tratta di robot di marketing. pic.twitter.com/EYgcgSorC7

— Marc Owen Jones (@marcowenjones) 18 novembre 2022

?1/ Aggiornamento attivo #Qatar2022 disinformazione. Ieri, @amjadt25un noto disinfluencer (diffusore di disinformazione) ha twittato che il Qatar ha corrotto #Ecuador $ 7,4 milioni di dollari per perdere 1-0 nella loro partita di apertura. Non c’è motivo di credere che questo sia vero. Ma il tweet è diventato virale pic.twitter.com/k9XOfDypXh

— Marc Owen Jones (@marcowenjones) 18 novembre 2022

Per il momento non si può dire nulla ma una cosa è certa, tutti gli occhi saranno puntati sulla partita Qatar-Ecuador, che apre i Mondiali, questa domenica 20 novembre alle 17

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *