VIDEO. Il Fenomeno Angel Capuozzo crocifigge l’Australia e manda l’Italia al 7° cielo

Questo sabato, 12 ottobre a Italia, la squadra di rugby d’Italia ha realizzato una nuova impresa. Infatti, gli uomini di Kieran Crowley hanno appena superato gli australiani per la prima volta nella loro storia. Con tanta voglia, gli italiani hanno saputo imporre il loro ritmo al gioco. Forte in contatto, la prostituta Gianmarco Lucchesi è stato eletto migliore in campo, i Transalpins non hanno perso nessun pallone in conquista. Quest’ultimo ha parlato anche al microfono di Sky Sport Italia Dopo la partita, ha detto:Queste sono belle emozioni. È una vittoria incredibile, non ci sono parole per descriverla. Lo abbiamo sentito dal primo minuto in cui siamo entrati in campo concentrato, abbiamo attaccato e difeso bene. l’Sud Africa sabato prossimo ? Non ci sono limiti. È fantastico aver suonato davanti a questo pubblico.“Ma dietro l’ottima prestazione del giocatore di prima linea, anche la prestazione di un terzino ha impressionato molto.RUGBY.  Sconfitta sul filo o vittoria nello strappo?  Ecco Francia - Australia vista dalla stampa!RUGBY. Sconfitta sul filo o vittoria nello strappo? Ecco Francia – Australia vista dalla stampa!

Capuozzo ha già tutto alla grande!

È una prestazione pazzesca quella offerta dagli italiani. In Stadio Artemio Franchi di Firenze, Angelo Capuozzo particolarmente brillava. Autore di un doppio, continua a scrivere gli inizi della sua leggenda nella selezione. In un club, con Grenoble o Tolosa, il ragazzo è ancora nella sua infanzia e cerca di imporsi. Con la nazionale italiana la situazione è diversa. Decisivo nella vittoria sul Galles lo scorso inverno, il giovane terzino lo sta rifacendo essendo uno dei protagonisti del successo dell’Italia contro l’Australia. Cosa che lo registra un po’ di più nel cuore degli amanti del rugby italiano. Eppure cammina con la selezione transalpina solo da 6 selezioni. Un vero fenomeno si profila dall’altra parte del Alpio meglio un “Fenomeno” come alcuni italiani amano chiamare i geni. Pro D2.  VIDEO.  Rilanci pazzi, prove da 80 metri: il meglio del razzo Ange CapuozzoPro D2. VIDEO. Rilanci pazzi, prove da 80 metri: il meglio del razzo Ange Capuozzo

L’Italia ha appena riavviato la macchina

A queste prestazioni individuali, aggiungi una favolosa grinta in attacco e avrai una partita pazzesca con uno scenario mozzafiato. Così, i Wallabies avrebbero potuto vincere negli ultimi secondi. Guidati da 6 punti nel minuto 80ᵉ, avevano solo bisogno di una meta trasformata per siglare la più piccola delle vittorie. Ma se la prova è davvero arrivata, la trasformazione è sfuggita alla struttura dei post. Nonostante l’euforia per questa vittoria, alcuni punti sono quasi costati caro alla gente del posto.

All’inizio, è stata la difesa a peccare gravemente. Spesso travolti dagli australiani, a volte troppo potenti o troppo veloci, si sono spaventati un paio di volte. Fortunatamente per loro, le sequenze ad alta intensità non erano numerose dalla parte degli Oceaniani. Un altro punto degno di nota, il realismo non era presente tra i marcatori nella tunica cerulea. Al contatore dei vincitori, infatti, si sarebbero potuti aggiungere ben 14 punti. Ma niente panico per quest’ultimo, perché la vittoria finalmente c’è per gli italiani. Aiutati da una meta di Bruno e da una doppietta di Capuozzo, moltiplicano le azioni d’alta classe. Da parte dei Wallabies, la sconfitta ha mostrato ben poco di nota. D’altra parte, è facile dedurre la delusione portata da questo risultato.RUGBY.  Colpo duro!  L'Italia perde il suo miglior assetto offensivo un anno prima del MondialeRUGBY. Colpo duro! L’Italia perde il suo miglior assetto offensivo un anno prima del Mondiale

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *