Villaggio della Route du Rhum: cosa c’è da sapere prima di arrivare a Saint-Malo

138 barche sono registrate alla partenza della Route du Rhum 2022. Per la prima volta, saranno tutte ormeggiate nel porto di Saint-Malo.
138 barche sono registrate alla partenza della Route du Rhum 2022. Per la prima volta, saranno tutte ormeggiate nel porto di Saint-Malo. ©Archive Alexis Courcoux / Route du Rhum destinazione Guadalupa 2018

La famosa regata di vela in solitario Via del rum partito da Saint-Malo (Ille-et-Vilaine) domenica 6 novembre 2022 per raggiungere Pointe-à-Pitre in Guadalupa.

Ma prima dell’aspetto sportivo, la Route du Rhum è prima di tutto una grande festa che sembra una gigantesca fiera sulle banchine di Saint-Malo con decine di bancarelle che propongono chicche in abbondanza e offrono ogni tipo di intrattenimento.

È gratis ed è la folla

Questo villaggio di partenza XXL, accessibile gratuitamente, fu costruita ai piedi dei bastioni di Intra-Muros. Ancora più grande quest’anno (+15%), copre 70.000 m2 e 2,5 km di banchine, dalla stazione marittima Bourse alla sottoprefettura di Rocabey (dove è installata la ruota grande), e può ospitare contemporaneamente 35.000 visitatoriS.

Sarà inaugurato martedì 25 ottobre alle 14 Sarà quindi aperto tutti i giorni, dalle 10:00 alle 20:00 o alle 22:00fino a domenica 6 novembre, giorno di partenza. In tredici giorni sono attesi 2 milioni di visitatori.

138 barche da ammirare

Per la prima volta, le 138 barche coinvolte (non sono mai stati così tanti) di questa dodicesima edizione saranno tutti ormeggiati nel porto di Saint-Malo. Un’impresa per i più alti, gli Ultim e i loro 23 metri di larghezza, che dovranno attraversare un’ampia chiusa…. 25 metri! Inoltre, per la prima volta, potrai assistere al passaggio attraverso le chiuse da due tribune da 1.000 posti.

Un’altra novità pensata dall’organizzatore: Saranno organizzate sfilate in mare da martedì 25 a sabato 29 ottobreper consentire al pubblico di vedere questa flotta in azione sull’acqua.

Dove parcheggiare?

Dimentica Intra-Muros e la periferia del paese. Dimentica anche i quartieri più vicini. Saint-Malo, la festa di Ognissanti come bonus, si preannuncia molto affollata.

Video: attualmente su Actu

Insomma, pianificate un piano B. E per una volta vi consigliamo di seguire quelli della città e dell’Agglo. Puoi quindi optare per il park and ride: sono disponibili 3.000 posti all’ippodromo e al Paul-Féval (P1), oltre a 800 posti a Paramé (P2). Il prezzo è di € 7 al giorno e per veicolo. Ogni 15 minuti, bus navetta gratuiti portano poi i visitatori al villaggio, dalle 8:00 alle 23:00

Sono stati riservati altri due parcheggi 700 camper nei pressi di Atalante e Fontaine-aux-Pèlerins. Il prezzo è di € 12 al giorno e per veicolo, sempre con un sistema navetta in atto. Per i motociclisti sono disponibili 300 posti lungo Avenue Louis-Martin, molto vicino all’ingresso del paese.

Considera anche il treno. La SNCF propone interessanti offerte promozionali come questo Pass a 55€ per cinque persone valido due giornida tutte le stazioni bretoni.

E se no, solo per essere davvero nella vasca da bagno, optare per l’autobus o il taxi marittimo da Dinard a Saint-Malo.

Persone sulle banchine

Ogni edizione ha la sua quota di persone. Durante la scorsa edizione, potresti imbatterti in alcuni volti familiari sui pontoni, come Marc Olivier-Fogiel, Samuel Le Bihan, Audrey Pulvar e Louis Bodin, Monsieur Météo di TF1, solo per citarne alcuni. Per quest’anno, l’evento del popolo dovrebbe essere politico. Perché per la prima volta è il Presidente della Repubblica in persona che potrebbe dare il via alla Route du Rhum il 6 novembre, alle 13:02 La data è segnata sul suo diario, ci viene detto. Resta da vedere se la notizia lascerà a questo piccolo piacere marittimo Emanuele Macron

Una corsa leggendaria
Una gara di vela in solitario, la Route du Rhum collega Saint-Malo a Pointe-à-Pitre in Guadalupa, ovvero 6.500 km. Organizzato ogni quattro anni da OC Sport Pen Duick (che appartiene al gruppo stampa Le Télégramme), il transatlantico è diventato rapidamente un evento sin dalla sua prima edizione nel 1978. È stato teatro di gare omeriche sull’acqua (la finale Gabart- Joyon nel 2018!), gesta leggendarie (Florence Arthaud, la piccola fidanzata dell’Atlantico) e drammi terribili (Alain Colas e la sua famosa Manureva). Il record di attraversamento è stato stabilito quattro anni fa da Francis Joyon su Idec Sports, in 7 giorni 14 ore 21 minuti e 47 secondi. Il suo successore in Ultims riceverà quest’anno 64.000 euro per la sua vittoria.

Ogni settimana, ricevi la newsletter “Face à la mer”, una finestra aperta sulla costa francese e le sue ricchezze. Iscriviti qui, è gratis!

Questo articolo ti è stato utile? Sappi che puoi seguire Le Pays Malouin nello spazio Le mie notizie . In un click, dopo la registrazione, troverai tutte le novità delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *