• Home
  • WSBK, Honda, ultima delle Case in campionato sorprese: “tutto sommato l’anno è stato buono”

WSBK, Honda, ultima delle Case in campionato sorprese: “tutto sommato l’anno è stato buono”

0 comments

Se la Ducati, in questa stagione 2022, ha festeggiato due triple corone, ovvero i titoli mondiali in MotoGP e WSBK tra i piloti, le Case e tra i team, la Honda ha mostrato la stessa costanza nel riportare ogni volta il cucchiaio di legno. Il costruttore leader mondiale è infatti l’ultimo classificato tra i suoi coetanei impegnati nella competizione Grand Prix e in quella riservata alle moto della serie, il WSBK. Al momento della resa dei conti, Leon Camier, ex pilota e team manager per due anni della truppa ufficiale HRC nel Mondiale Superbike, fa comunque questo bilancio: è andata bene…

Una valutazione che merita attenzione perché, a parte registrare questo status di somaro di classe, viene da chiedersi cosa può succedere di peggio a un marchio come Honda🇧🇷 La maggior parte Leon Camier assumere, insistendo lo stesso un podio et una pole position, fatto da Iker Lecuona. Un giovane debuttante nella categoria, proveniente dai Gran Premi proprio come il suo compagno di squadra xvi vergine. Un duo non meno meritevole dei loro ridimensionati predecessori che lo erano Alvaro Bautistatitolato da allora con Ducati, e Leon Haslam. Da questo punto di vista, se non ci sono stati miracoli, possiamo almeno dire che non ci sono stati errori di lancio.

Ma non era solo questo. La CBR triple R ha cambiato anche sospensioni e freni, il che ha cambiato molte cose in termini di sviluppo. Detto questo, se ascoltiamo attentamente Leon Camieril problema di Honda in WSBK è identico a quello persistente in MotoGP. Un male profondo e culturale. Il che lo pone come tale al livello dei flagelli incurabili…

« Avremo molti incontri e discussioni durante l’inverno con la Honda«

Si legge così dal team manager inglese sul sito del wsbk : « nel complesso penso l’anno è stato buono e siamo abbastanza fiduciosi che continueremo a progredire » inizia prima di premere dove fa male… « Ci vorrà sicuramente del tempo, non è qualcosa che possiamo cambiare dall’oggi al domani. Lavorano sodo in Giappone, ma non sono sempre pronti ad apportare modifiche e, quando lo fanno, vogliono assicurarsi che sia la strada giusta.. È la loro filosofia. Continueremo a fare progressi e costruiremo un pacchetto con cui possiamo competere costantemente. ».

Con un approccio così obsoleto alla concorrenza, Leon Camier dà atto che i punti agevolati in liquidazione assegnati nella categoria non sono oggetto di utilizzo. Lo ricorderemo Honda et BMW sono stati i due costruttori a beneficiare del nuovo sistema di superconcessioni introdotto in questa stagione, che consente loro di effettuare un cambio di telaio e accumulare punti di concessione grazie ai loro risultati. Sì, ma eccolo…” Non è che ottieni una cosa e all’improvviso sarai competitivo. Ci sono molte cose che si muovono in una squadra. I team sono in questo paddock da 15-20 anni e ci vuole tempo come squadra per arrivarci. Questo è il nostro terzo anno. Ci sono molte piccole parti che dobbiamo continuare a migliorare come squadra e anche sulla moto. È una moto nuova ».

« Il primo anno, quasi nulla è stato fatto, a causa del covid. L’anno scorso e quest’anno ci sono stati buoni progressi. La parte più difficile è stata l’ultima parte ed è lì che siamo ora “. E si scontra con questa filosofia giapponese che è allo stesso tempo troppo terra terra e sopra terra… ” All’interno dell’HRC, dobbiamo continuare a farlo lavorare sul nostro progetto e concentrarci sui nostri problemi e sulle cose che sappiamo di poter migliorare. È l’obiettivo. È importante avere un po’ di tempo libero dopo Natale per riflettere, capiamo già molto su cosa dobbiamo fare per migliorare, il che è importante“. E finisce: avremo molti incontri e discussioni durante l’inverno per vedere come possiamo migliorare“. Si potrebbe pensare di sentire Marc Marquez sullo sviluppo della RC213V…

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}