• Home
  • WSBK Lorenzo Baldassarri di GMT94: “Volevo smettere, ora sono nel Mondiale Superbike”

WSBK Lorenzo Baldassarri di GMT94: “Volevo smettere, ora sono nel Mondiale Superbike”

0 comments

Il futuro pilota GMT94 Lorenzo Baldassarri parla con Corsedimoto. Ha una laurea in scienze, ma è l’università del WorldSBK che lo aspetta nel 2023.

Par Marianna Giannoni di Automobilismo

Lorenzo Baldassarri è l’immagine della felicità. Parla della stagione appena conclusa e si accende. Nel paddock del Mondiale Superbike, il pilota ha ritrovato le sue vittorie ma soprattutto il suo sorriso, il suo entusiasmo e la sua gioia, come racconta a Corsedimoto. Quest’anno, per la sua prima stagione in WSSP, Lorenzo Baldassarri finito vice-campione del mondo con 16 podi, no quattro vittorie. Viene così promosso al Mondiale Superbike 2023 con il GMT94 Yamaha.

Lorenzo Baldassarri, qual è stato il momento più bello?

« Sicuramente la prima vittoria, Aragon in gara 1. Sono arrivato e ho vinto subito poi con l’ultimo giro è stato davvero magnifico. In gara 2 Dominique mi ha battuto all’ultimo giro ma ero ancora un po’ bloccato per quello che mi era successo il giorno prima. È stato anche molto emozionante correre a Misano, la mia prima gara di casa in Supersport, anche se mi è mancata la vittoria in entrambe le gare. ».

Il momento peggiore?

« Direi gara 2 a Magny Cours perché dopo la doppietta di Most avevo riaperto il campionato e se avessi segnato un’altra doppietta avrei potuto dare un segnale forte. Purtroppo sono caduto, è stata una fottuta giornata che ha segnato negativamente la stagione. Non ho nemmeno bei ricordi dell’Argentina dove ho chiuso nono e terzo per problemi al cambio. ».

Come giudichi la tua stagione?

« Un bel nove su dieci. Pretendo sempre il massimo da me stesso e in altre situazioni non mi darebbero mai un sette e mezzo ma considerando che venivo da un anno disastroso e la mia situazione psicologica fino al 2021, sul nove, va tutto bene bene. Ero al primo anno in Supersport, debuttavo con la squadra, con la moto: era tutto nuovo per me e lottavo per il titolo ».

Ti è piaciuto il WSSP?

« Alcune persone pensano che la Supersport sia facile ma il livello è molto alto con Dominique che è un ottimo pilota ed è stato molto difficile batterlo e competere con lui. Il WSSP è un grande campionato e merita il massimo rispetto ».

Immagine

Lorenzo Baldassarri: « Sono rinato e non solo come pilota«

Sei riuscito a riapparire in Supersport?

« Questa stagione mi ha dato energia, fiducia e questo amore per lo sport motociclistico che stava un po’ svanendo. Sono rinato e non solo come pilota. Ho riacquistato fiducia in me stesso anche fuori pista. Nel 2022 riprendo gli studi, sostengo l’esame finale e mi laureo al Liceo Scientifico e basta qualcosa di importante per me personalmente e come uomo ».

Hai pensato di mollare tutto un anno fa?

« Sì, a fine 2021, ho pensato di smettere e non lo nego. Ho voluto mettere un po’ in discussione tutto, poi sono andato da EvanBros e sono stato subito molto contento, si sono subito fidati di me, proprio come la Yamaha. Ho iniziato questo viaggio con Yamaha e ora stiamo andando avanti: loro credono in me e vogliono portarmi avanti e sono molto felice ».

Stai ancora pensando alla MotoGP?

« Il Mondiale Superbike si sta sviluppando molto, è spettacolare e per me va bene. Questo non è un campionato per i pensionati della MotoGP, ma ci sono anche giovani piloti forti che possono fare bene anche in futuro. Anche se dovessi restare tutta la vita in Superbike, non mi darebbe fastidio e cercherò di ottenere i migliori risultati. E se un giorno mi chiamano MotoGP per me va bene perché è sempre stato il mio sogno ma non ci penso ».

Com’era l’ambiente della Superbike, il paddock?

« Lo amo, c’è più umanità tra i piloti. È un campionato estremamente professionale, sono tutti concentrati e non sembrano scherzare, ma i piloti sono più umili, sono tutti più con i piedi per terra, anche i grandi nomi. È meglio in termini di relazioni personali. Anche gli ultimi arrivati ​​possono fermarsi a chiacchierare con i big della Superbike. Da un punto di vista psicologico, umano, è molto bello e sono davvero felice ».

Come passerai l’inverno?

« Non vedo l’ora di iniziare i test. Non farò niente di speciale, starò a casa, con la mia famiglia e poi vedrò se posso andare da qualche parte ma niente viaggi esotici Quest’anno non sento il bisogno di scappare ma piuttosto di stare con le persone a me più vicine ».

Lorenzo Baldassarri, Supersport

About the Author

Follow me


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}